Che coltivare un orto sia forse coltivare il mondo e che innaffiare un ciclamino sia un atto di resistenza sentimentale, un dire io sono qui, ora, e mi prendo cura.


Chi sono?

Sono giulia e vivo a Milano, in un quartiere-paese che si chiama Isola. Ho fatto l'antropologa culturale e ora la copywriter Ho un terrazzo di 20 mq a cui è attaccata una micro casa. Il terrazzo è di sicuro la mia stanza preferita e lo amo spassionatamente pur con tutti i suoi difetti. E' orientato a nord-est, ma prende ancora meno sole di quello che la sua esposizione vorrebbe, per colpa di una selva di palazzi che da queste parti crescono come funghi geneticamente modificati.
E' quindi diventato, nel tempo, un piccolo bosco ombroso e romantico, con aceri, bambù, hoste, perenni da sottobosco, camelie, fucsie. Uniche eccezioni quasi miracolose, un limone che nonostante tutto crede d'essere in Sicilia e tre rose inglesi, capricciose ma languidamente (ri)fiorenti.
Amo i piccoli giardini, i giardini condivisi, i giardini poveri, quelli senza un progetto, gli altari domestici, i fiori di campo, i cimiteri di campagna, gli orti in periferia, le piante regalate "te ne dò un pezzetto", i vasi di coccio e quelli fatti con i secchi della vernice, il profumo delle rose di giardino,i nanetti, i pettirossi, i vecchi arredi, gli oggetti di recupero e le foglioline nuove, tutte cose che compongono il mio giardinaggio sentimentale.
E voi chi siete?

Se desiderate condividere con me foto, parole o disegni del vostro (giardinaggio sentimentale) oppure avete voglia di segnalarmi luoghi, progetti o persone che secondo voi possono sentirsi a casa qui, scrivetemi un messaggio, o mandatemi una email a:
giulia.capotorto@libero.it

13 commenti:

cambiandostrada ha detto...

Giulia che scoperta meravigliosa il tuo blog! Grazie di averci trovati!

A prestissimo,

Marta
(giardiniera pasticciona, ma entusiasta ;-))

giulia capotorto ha detto...

Che bello, Marta!!! Mi fa piacere quello che dici, adoro il vostro blog e pensare che mi vieni a visitare mi riempie di gioia,
a prestissimo, giulia

giulia capotorto ha detto...

Oggi pomeriggio ho ricevuto una email da Lidia Zitara (scrittrice, autrice radiofonica, blogger di Giardinaggio Irregolare e chissà quante altre cose), che mi diceva di un suo commento che per qualche ragione si è perduto nella rete. Con il suo permesso lo pubblico io, perché (pur pensando di non meritarmelo)mi ha riempito di gioia.
Eccolo:

"Ciao Giulia, avevo dato un'occhiata distratta al tuo blog, anche se mi era piaciuto tanto da metterlo nei miei link. Ora l'ho guardato meglio e ne sono rimasta tremendamente affascinata. Non mi dilungo in complimenti, che pure avrei voglia di farti in gran copia perchè li meriti tutti, e voglio dirti solo questo: scusa per essere passata di qua distrattamente, queste pagine vanno lette con calma e prendendosi il tempo che ci vuole. Rasserenano, senza esser stucchevoli.
Insegnano, senza essere pedanti. Sono poetiche, senza rime baciate.
Sono dolci, senza l'aggiunta di edulcoranti. Aprono il cuore alla
bellezza con semplicità e sincerità. Commuovono senza portarti alle lacrime.
E insomma alla fine qualche complimento è uscito, ma sono così colpita
che sento di voler gridare a tutti: questo blog è bellissimo, leggetelo!
Sei brava brava brava. Voglio conoscerti meglio."

Anche io, Lidia, voglio conoscerti meglio. Grazie di quello che mi hai scritto e di quello che scrivi ogni giorno

marcella ha detto...

Cosa potrei dirti dopo il commento di Lidia; tutto sarebbe banalità e luogo comune; in realtà, penso,che post dopo post stai confezionando un luogo piacevole da visitare, un luogo ideale dove poter condividere sentimenti botanici e di amicizia.

giulia capotorto ha detto...

Ti ringrazio tanto Marcella. Spero di riuscire, poco per volta, a fare quello che dici. A presto,giulia

lorenza zambon ha detto...

Giulia ciao! grazie di quello che dici dopo il tuo giro nella casa degli alfieri ... ti ho scritto qualcosa anch'io sulle tue scoperte in una Venezia segreta che conosco bene. Credo proprio che dobbiamo conoscerci; ti capita di venire in Piemonte? io a milano ogni tanto vengo, magari se lo so per tempo mi faccio viva. a prima o poi!. lorenza

Lidia ha detto...

prova

Lidia ha detto...

ce l'ho fatta! Ce l'ho fatta!!!!!!

giulia capotorto ha detto...

yuppi Lidia, finalmente :-). Speriamo che blogspot non faccia altri scherzi...

FastiFloreali ha detto...

Buongiorno Giulia, arrivo a te attraverso una serie di peregrinazioni casuali, ma mi fermo subito perchè il tuo blog mi piace! Io sono francesca di Fasti Floreali; lieta di conoscerti! A presto!

giulia capotorto ha detto...

Grazie mille per i complimenti Francesca! Come vedrai, in questo periodo il blog è un po' pigro, ma riprenderà di buon ritmo al più presto...
Buona giornata,
Giulia

Piumino ha detto...

Ciao! Ti ho proposto per il Liebster Award: http://12mqdiesperimentibotanici.wordpress.com/2013/03/26/chiedimi-se-sono-felice/

icoloridelgiardino ha detto...

Ciao Giulia,
bellissima la tua presentazione e anche i tuoi articoli. Ti seguo con piacere. Ele